La strage del Circeo: echi di un passato incancellabile

Gianni Guido, uno dei killer, assieme ad Andrea Ghira e Angelo Izzo, della strage del Circeo, condannato a 30 anni per l’omicidio di Rosaria Lopez e la violenza a Donatella Colasanti, dall’11 aprile di quest’anno è affidato dal Tribunale ai servizi sociali.

È la legge, e non possiamo che prenderne atto, per quanto amara possa suonare la notizia della libertà di Guido, soprattutto nei confronti di due donne morte, alle quali non è stata probabilmente resa giustizia come pure si sarebbe dovuto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...