Robert Redford: il rapporto tra giornalismo e politica? Disastroso!

Dice Robert Redford, intervistato da Repubblica:

“[…] In Leoni per agnelli, suo ultimo film, affronta il rapporto tra giornalismo e politica, già al centro di Tutti gli uomini del Presidente”, interpretato nel ’76. Crede che da allora quella relazione sia cambiata?
È peggiorata in modo disastroso. Incalzata e terrorizzata da Internet, la stampa odierna si sente una specie in via d’estinzione, e soffre di panico e disperazione. I grandi gruppi di potere economico stanno avendo la meglio sull’indipendenza dei giornalisti. Dall’epoca gloriosa di Tutti gli uomini del presidente, quando il coraggio di due giornalisti salvò il nostro primo emendamento, cioè la libertà di espressione, si è trasformata drasticamente l’etica del mestiere. E se una volta le notizie principali erano pubblicate all’ inizio e lo sport e l’ intrattenimento alla fine, oggi purtroppo si sbandierano in prima pagina i pettegolezzi sulle star, e i giornalisti non verificano più le informazioni prima di pubblicare una notizia. Conta solo non farsi rubare lo scoop dai concorrenti. Che tristezza. […]”

Segue su Repubblica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...