Immolate Yourself, non solo il titolo di una canzone

A volte il destino ci riserva terribili sorprese, e il semplice titolo di un brano – Immolate Yourself – può assumere un signicato profetico, sinistro. È il caso della tragica scomparsa di Charles Cooper, dei Telefon Tel Aviv, band USA tra le più interessanti nel panorama della musica elettronica contemporanea.

Per una perversa coincidenza, ero in contatto con il loro PR: avremmo dovuto realizzare a breve un’intervista. Ieri all’ora di pranzo ci scambiamo alcune mail  per prendere accordi sulle modalità di realizzazione della cosa: tutto bene, ci aggiorniamo a presto. A metà pomeriggio ricevo una nuova mail del PR: “Sorry, amico mio, dobbiamo cancellare tutto. C’è stata una tragedia, e Charlie è morto.”

I Telefon Tel Aviv erano attesi a febbraio in Italia per un breve tour promozionale, in occasione del lancio del nuovo, eccellente, disco, Immolate Yourself, appunto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...