Steam Tales, steampunk all’italiana

Steam Tales cover

È appena uscita, per i tipi di Nero Press Edizioni, un’antologia che si preannuncia molto interessante per i cultori (ma non solo per loro) del genere steampunk. Mi riferisco al volume Steam Tales.

La scheda dell’opera:

Steam Tales

Dieci racconti steampunk che vi porteranno in mondi fantastici, sviluppatisi intorno alla meccanica e al vapore. Ogni storia con una sua declinazione, thriller, horror, fantasy o western.

Descrizione

La raccolta che avete tra le mani nasce da un’idea o, per meglio dire, da un’esigenza: portare a conoscenza del pubblico un genere ancora poco noto come lo steampunk.

Ma cos’è lo steampunk?
Se volessimo definirlo in maniera breve e sintetica potremmo raccontare di una Londra vittoriana nella quale la tecnologia si è evoluta in modo alternativo a quello attuale, facendo un rapido balzo in avanti, fino a creare automi e macchine grandiose, ma sempre incentrati sulle tecnologie del vapore e della meccanica, senza – o quasi – l’impiego di energia elettrica. Una tecnologia avanzata ma dal gusto un po’ rétro.
Proprio per farvi assaggiare questo “gusto” – e la particolare e variegata offerta di soluzioni narrative tipiche del genere – nasce quest’antologia. In essa, ognuno degli autori selezionati ha saputo affrontare il tema proposto secondo il suo personalissimo punto di vista, cogliendo appieno una delle tante sfumature del mondo steampunk. C’è chi ha mantenuto – anche nel tempo e nei luoghi – l’ambientazione vittoriana, aggiungendovi un tocco tecnologico, chi ha ripreso le vicende di personaggi più o meno noti dell’epoca, chi ancora ha voluto adeguare il genere alla tradizione italiana. Tutti, però, hanno saputo approcciarsi allo steampunk secondo la propria visione del mondo e il proprio stile di scrittura, regalandoci racconti diversissimi seppur riconducibili a un unico filo conduttore. Alla fine della lettura, tutti conosceremo un po’ di più questo mondo meraviglioso e complesso grazie ai racconti nati dalla contaminazione tra la Storia e le fantasie prolifiche e poliedriche dei nostri autori.

All’interno è presente una prefazione estratta dal saggio Vapore, ingranaggi e sogni meccanici, di Elettra Dafne Infante.

Disponibile anche in print on demand su Amazon.

Gli autori

Andrea Andreoni vive a Jesi, dove è nato nel 1979. Laureato in Lettere Moderne, tra i suoi autori preferiti figurano Federigo Tozzi, Samuel Beckett e Philip K. Dick.
Ha pubblicato prevalentemente racconti di fantascienza e spera, prima o poi, di descrivere al meglio le vite di personaggi tozziani costretti ad un’assurda esistenza beckettiana in un universo dickiano.

Donato Ruggiero, ex archeologo, è creatore del “contenitore virtuale” OrizzontiProg, dedicato al mondo del Progressive Rock (e dintorni). Numerosi gli articoli “progressivi” realizzati negli anni tra recensioni, alcune delle quali pubblicate dalla rivista Prog Italia e nel box “Progressive Italia ’70” (Sony Music/RCA), biografie e interviste, cui fa seguito il volume Dialoghi Prog (2021). Nel 2017 è uscito il romanzo Tutto tranne il cane (0111 Edizioni). Pubblicati anche oltre sessanta racconti in varie antologie italiane e inglesi.

Diana Colombre (aka Nadia Erre) vive a circa 8.000 parsec – spanna più, spanna meno – dal nostro centro galattico. Suoi racconti sono apparsi su alcune riviste on-line (Quaerere, Spore Rivista, La Seppia e Madre Rivista Letteraria), mentre altri sono in via di pubblicazione. Appassionata di mitologia e folklore, scrive di questi argomenti su Spore Rivista e sul suo profilo Instagram @idaion_antron.

Maurizio Bongiorno è nato a Roma il 25 Dicembre 1967, vive a Roma, ha conseguito la maturità scientifica e la laurea in Ingegneria Aeronautica. Impiegato nel settore ICT, nel suo (poco) tempo libero si interessa di musica, narrativa, cinema e tanto altro. È autore e compositore di musiche e testi, per molti anni ha suonato dal vivo proponendo musica originale per i locali di Roma e nel corso di manifestazioni musicali. Scrive romanzi, racconti e sceneggiature per cortometraggi, per i quali cura anche la colonna sonora (musica, suono in presa diretta e editing audio).

Fabio Andruccioli, classe 1985, laureato in Comunicazione Pubblicitaria. Autore del romanzo fantasy I racconti della Stua (Lethal Books), della raccolta di racconti Rus’(Italian Sword and Sorcery Books) e del romanzo weird Il Cacciatore di Incubi (Delos Digital). Primo posto al concorso letterario “Thoth Amon” (Italian Sword&Sorcery, 2019) e al “Torneo Schiaffantasy” (Ignoranza Eroica, 2018). Pubblicato sulla rivista Dimensione Cosmica (Tabula Fati) e su diverse antologie horror e fantasy.

Giuseppe Agnoletti. Stagionato come un bel pezzo di legno, anche se assai meno secco, classe 1957, scrive, fotografa e strimpella alla meno peggio la sua chitarra. A qualche fanatico feticista della sua maniera di scrivere consigliamo di frugare sul web alla ricerca degli avanzi lasciati dal nostro, sparsi qua e là come relitti restituiti dalla marea. Ebook, antologie, interviste, horror, noir, fantascienza e quant’altro assortito con somma disinvoltura. E adesso, somma avversità, anche questa escursione nello steampunk.

Jessica Tommasi è senza età, come una fata alla Holly Black, e si diletta fin da bambina nella scrittura di poesie e racconti, cercando anche di far passare per disegni alcuni colorati scarabocchi.
Qualcuno dice di lei che sia filosofa fino al midollo, perché tende a trasformare in domande anche le virgole (sbagliate) dei discorsi. Così passa il tempo a dissezionare la realtà, a raccogliere indizi e speculare sui suoi possibili significati, sognando una vita divisa tra viaggi, buon cibo e studi.

Anicka Pasi ha lavorato in vari manicomi (e non è un modo di dire). Educatrice professionale di sostegno, vive in una casa grande e antica in mezzo a un bosco via dalla pazza folla con 29 tarantole e 13 gatti fuori Castrocaro Terme, vicino Forlì. Ha co-creato e co-pubblicato Victorian Vigilante insieme a Federica Soprani edito da Nero Press ed altre cose strane con altre case editrici altrettanto strane sotto lo pseudonimo Vittoria Corella, fino a quando non ha deciso di prendersi una pausa di riflessione lunga e diversamente utile.

Alberto Büchi nasce a Milano nel 1978. Il cinema è il suo primo grande amore e dopo la laurea si trasferisce a Londra per frequentare la New York Film Academy. Negli anni seguenti lavora in pubblicità e insegna. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati su antologie come Strane visioni (Hypnos, 2016), il volumetto bifronte Demoni (Nero Press, 2017) e 80 voglia di ammazzarti (AlterEgo, 2020). Il suo romanzo L’eroe delle terre morenti (Nero Press, 2015) è uscito negli Stati Uniti col titolo Frontier Wanderer(Caliburn Press/Siento Sordida, 2015). Nel 2016 ha pubblicato il romanzo Fuoco fatuo(AlterEgo Edizioni) e nel 2021 il romanzo horror L’angelo trafitto (Nero Press Edizioni).

Daniele Picciuti, romano, classe 1974, vincitore e finalista di numerosi concorsi letterari, ha all’attivo varie pubblicazioni in ebook (per Nero Press Edizioni e Delos Digital) e in antologie multiautore, tra cui I clown bianchi per Clown Bianco Edizioni, 2017. Opere principali pubblicate: il romanzo thriller di ambientazione sci-fi Terraluna(Runa Editrice, 2014); I Racconti del Sangue e dell’Acqua, edito da Nero Press Edizioni in formato illustrato; il romanzo fantasy/bizarro fiction Nero Elfico (Watson Edizioni, 2015) vincitore del Premio Cittadella; il romanzo thriller L’inconsistenza del diavolo(Golem Edizioni, 2017); il romanzo per ragazzi Eddie e Melo – Il segreto dei Roccafiore(Plesio Editore, 2018), storia fantasy dal taglio investigativo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...