L’onda della vita di Mariella Mulas

Sei bello mio mare
quando il tuo canto addolcisce la notte
anche dei miei pensieri.

In uscita in questi giorni per Akkuaria Edizioni Al rumore di risacca l’onda della vita, silloge poetica di Mariella Mulas.

Tema ricorrente nella poesia di Mariella Mulas, più volte rincorso ed evocato, è il paesaggio marino. E tuttavia la sua rappresentazione non è sciattamente fotografica o iperreali-stica: al contrario, è evocazione e invocazione di una massa, di un ventre, di una sorta di rifugio scolpito dai colori, dai suoni, dai silenzi. Di più, tale scenario è scandito e delimitato dall’eterno flusso e riflusso dell’onda, che sottolinea lo scorrere del tempo, il senso del transitorio e la sua ineluttabilità.

Con un linguaggio piacevolmente stordente nella sua ricchezza di aggettivi dettati dall’urgenza di spiegare a fondo i moti del cuore, le poesie di Al rumore di risacca l’onda della vita rappresentano dunque un esordio più che felice.

M.A.P.: impressioni di settembre

E con la ripresa settembrina – insomma, si fa per dire, tra canicola incombente e recessione… immanente – segnalo due nuove recensioni della raccolta di racconti Memorie a perdere, apparse su Lib(e)ro e Scrive.it.

L’infaticabile è intanto al lavoro su nuovi titoli – un romanzo e un libro-intervista sul tema della biomimetica – che vedranno la luce, sussurrano i soliti bene informati, tra la fine dell’anno (il libro-intervista) e un mese ancora imprecisato del 2010 (il romanzo).