Digital reboot per Edizioni Scudo

11228103_1666683093574849_6571195171914184573_n
Gli amici di Edizioni Scudo, ossia gli infaticabili Giorgio Sangiorgi e Luca Oleastri, si sono lanciati anima e corpo nella conversione e pubblicazione in eBook dell’intero catalogo sulla piattaforma Amazon.
Lo sforzo è stato indubbiamente titanico, ma ne valeva la pena, soprattutto per dare ulteriore visibilità al vasto corpus di narrativa S.F. italiana, tra romanzi, antologie, serial, ecc., peraltro tuttora pubblicato in cartaceo.
Se questo non vi sembrasse poi abbastanza, vi ricordo che le copertine sono tutte realizzate da quel mostro di bravura che risponde appunto al nome di Luca Oleastri. Last but not least, gli eBook “scudati” vantano prezzi molto abbordabili. E come direbbe il grande Stan Lee, “‘Nuff said!”
2292b8_aad3e13cfc2c462e9bd3286fcdd7103a

L’isola senza morte

coverisolasenzamortejpg-275x370

Segnalazione doverosa, benché autoreferenziale: nei giorni scorsi Nero Press Edizioni ha pubblicato nella collana Innesti il romanzo breve L’isola senza morte. L’opera si colloca nel filone “gotico marino” cui appartengono anche Croatoan Sound di Danilo Arona e Piedra Colorada di Angelo Marenzana.

La trama in breve:

Phil Summers era una star internazionale del rock. Aveva tutto. Fama, ricchezza, successo e una donna da amare, la bellissima Marie. Questo fino a che, entrambi, non sono tragicamente e prematuramente scomparsi lasciandosi dietro illazioni, curiosità e tante domande. Kathy, giornalista di successo, è convinta però che il cantante sia ancora vivo. Ad avvalorare la sua strampalata e ossessiva ipotesi arriva un contatto proprio da qualcuno che sembra il cantante scomparso. Kathy e suo marito Frank, ex fotografo di star, inizieranno allora un viaggio onirico e sconvolgente che li condurrà a una inquietante verità nei meandri bui e viscidi di un’isola misteriosa.

Aggiornamento dell’ultima ora: L’isola senza morte è entrato nella Top 50 Horror di Amazon. Grazie di cuore, cari amici!

Holmes – House, protagonisti a confronto

Holmes House

Approda molto opportunamente al formato eBook un saggio di grande interesse, piacevolissimo da leggere, già apparso qualche tempo fa in cartaceo: Holmes House: Protagonisti a confronto, di Alessia Martalò.

La scheda dell’opera:

Uno è il più celebre investigatore di tutti i tempi, nato dalla penna di Sir Arthur Conan Doyle. È uno dei primi detective della storia della letteratura a fare del suo metodo di indagine (rigoroso, scientifico e riproducibile) la sua arma vincente.
L’altro è un medico della tv, burbero, misantropo e scontroso, ma geniale. Si rifà al primo personaggio il quale, a sua volta, prende spunto da un medico contemporaneo di Conan Doyle… e il cerchio si chiude.
Ma quali sono i tratti in comune tra Sherlock Holmes e il Dottor House? Al di là di quelli più palesi che tutti noi abbiamo potuto intuire?
Il metodo scientifico alla base del ragionamento è solo il più evidente, ma ci sono tanti altri aspetti che rendono House e Holmes più simili di quanto pensiamo. A cominciare proprio dai nomi dei due personaggi e dalla catena di concetti che generano: House – Home – Homes – Holmes.

È l’ora delle leggende urbane: Urban Italian Legend

Immagine

La Mela Avvelenata, casa editrice nata un anno fa su iniziativa delle scatenate Alexia Bianchini e Daniela Barisone, festeggia alla grande il suo primo compleanno con un nuovo progetto antologico che farà parte della Deadly Apple: U.I.L. – Urban Italian Legend, a cura di Alexia Bianchini e Luigi Milani.

Si tratta di una serie di mini antologie in e-book a periodicità tri-quadrimestrale che raccoglierà le tante leggende metropolitane che allignano nella nostra penisola, da Nord a Sud… isole comprese! I racconti spazieranno dall’horror al fantasy, senza tralasciare alcun genere letterario.

Il primo e-book, appena uscito, proposto come sempre senza gli odiosi e inutili DRM e in multiformato (epub e mobi) contiene Macaia, agghiacciante leggenda metropolitana narrata con ironica perfidia dal massimo esperto in materia, Danilo Arona; un racconto di Luca Romanello, autore dalle venature weird, in pieno stile Stand by me, Ricordi di Gioventù, ; due storici, rispettivamente di Paola B. Rossini, con Ginevra degli Amieri, autrice fantasy e Chiara Balzarotti, alla sua prima esperienza letteraria con Il capannone di Vigevano. Chiude la raccolta lo splendido racconto fantascientifico di Claudia Graziani, autrice eclettica ormai lanciatissima, Il Tempo del Male.

U.I.L. – Urban Italian Legend – Volume 1
La Mela Avvelenata, 2014
http://www.lamelavvelenata.com
info@lamelavvelenata.com

Esce Lo Studio in verde

Uno studio in verde

La Mela Avvelenata annuncia un nuovo, importante tassello nell’ambito dello Sherlock Holmes Project: Uno Studio in verde, realizzato dalla stessa coppia di scrittori del romanzo breve Eventi Bizzarri, Alexia Bianchini e Luigi Milani. La novella è pubblicata direttamente in eBook multiformato senza DRM.

La trama

Daniele Bizzarri, tormentato scrittore di bestseller con gravi trascorsi di droga e alcolismo, dopo essere miracolosamente scampato ai fatti narrati nel romanzo Eventi Bizzarri, si trova coinvolto suo malgrado nelle indagini sulla morte del suo psichiatra, il professor Celadon. Per uno strano scherzo del destino l’artista rivestirà il ruolo del Dottor Watson, celebre aiutante del grande Sherlock Holmes, in un crescendo di mistero e tensione che lo condurranno di nuovo in territori da lui purtroppo già battuti. Quelli dell’orrore e della follia.

La novella non vuol essere solo un rispettoso omaggio al grande Conan Doyle e alla sua celebre creatura, Sherlock Holmes, quanto un tentativo – speriamo riuscito – di trasportare il personaggio in territori più scopertamente horror, alla Lovecraft per intenderci.

Uno studio in verde
Collana Sherlock Holmes Project
La Mela Avvelenata, 2013
www.lamelavvelenata.com
info@lamelavvelenata.com

Esce La polvere del tempo, di Daniele Picciuti

La polvere del tempo

Che il genere fantascientifico sia vivo e vegeto non sono solo i soliti irriducibili appassionati ad affermarlo. Basti pensare al dilagare dei tanti film e telefilm SF sul grande e piccolo schermo. Ma anche la fantascienza “scritta” gode di buona salute, nonostante lo scarsissimo  risalto a questa concesso nelle librerie tradizionali. Accade sempre più spesso di trovare i pochi titoli SF disponibili – sempre i soliti peraltro, Isaac Asimov, P.K. Dick e A.C. Clarke d’antàn – mescolati alla meno peggio tra gli innumerevoli volumi del reparto Fantasy. Scelte miopi, che finiranno per allontanare definitivamente anche il lettore forte dalla libreria “fisica”.

Il discorso è complesso e foriero di infinite polemiche, tanto sterili quanto noiose. Chi si ostina a non volersi rendere conto dei grandi mutamenti in atto nell’intera filiera editoriale è destinato a soccombere. Ed è profondamente sbagliato considerare i due formati – quello tradizonale cartaceo e il digitale – in contrapposizione tra loro. Far muro contro muro conduce solo all’autodistruzione, come si è verificato in un campo affine, quello musicale. La scomparsa del supporto fisico – disco in vinile, musicassetta e cd – e il diffondersi del formato digitale, legato anche a tutta una nuova serie di device atti a riprodurlo, hanno determinato nel volgere di pochi anni, la fine dei negozi di dischi. È questa la paura che attanaglia le librerie, diciamocelo. Ma non è combattendo a testa bassa il digitale, né, peggio, affidandosi alle logiche puramente mercantili della grande distribuzione, che potranno sopravvivere. Sarà solo coniugando e armonizzando i vari formati che potranno continuare a svolgere la loro pur fondamentale funzione.

Sono soprattutto i piccoli e medi editori a credere nella narrativa di genere, e l’editoria digitale è in prima linea su questo fronte. Editori come Kipple Officina Libraria e La Mela Avvelenata, tanto per citare due case editrici tra le più attive, sfornano spesso interessanti novità.

Segnalo a tal proposito la pubblicazione della splendida novella La polvere del tempo di Daniele Picciuti, bravo autore di casa nostra in grado di destreggiarsi con disinvoltura tra l’horror, il noir e la fantascienza. La novella pubblicata da La Mela Avvelenata, che tra l’altro ho avuto il piacere di curare in veste di editor, appartiene appunto a tale genere, anche se, non a caso, lo stile adottato dall’autore è molto “nero”. E non potrebbe essere diversamente, vista la trama, che qui riporto:

Roma, in un ipotetico futuro. La razza umana, vittima di secoli di guerre chimiche e inquinamento indiscriminato, è rintanata nelle case, costretta a sopravvivere in un ambiente ostile popolato da creature fameliche chiamate Ibridi, vessata da un’autorità incapace di controllare una milizia che agisce nel solo proprio interesse, perpetrando soprusi e violenze sui più deboli. Sullo sfondo, una polvere cristallina che rende l’aria irrespirabile e da cui sembra impossibile difendersi. Lorenza, però, custodisce un segreto antico che potrà cambiare il destino dell’umanità. Questo è il suo viaggio. La sua disperata ricerca di un altro luogo dove ricominciare.

Mi auguro che questo testo, disponibile in ebook multiformato, incontri il successo che merita.

Il link diretto all’ebook: http://www.lamelavvelenata.com/product/la-polvere-del-tempo-daniele-picciuti/