Karadzic arrestato

L’ex leader dei serbo-bosniaci, Radovan Karadzic, è stato arrestato ieri sera, dopo una latitanza protrattasi per tredici anni.

Karadzic è ritenuto responsabile di genocidio per l’assedio di Sarajevo, durato 43 mesi e costato la vita a 12.000 persone, e per la strage di Srebrenica del 1995, che ha portato al massacro di circa 8.000 musulmani.

Pare lavorasse a Belgrado sotto falsa identità, irriconoscibile nell’aspetto, come medico. Paradossi della storia.

In occasione dell’arresto di Radovam Karadzic, Crimeblog dedica oggi un interessante articolo a Jasmina Tesanovic e al suo ultimo libro, “Processo agli Scorpioni”, dedicato proprio ai terribili fatti di Srebrenica.

(post modificato il 22-07-08 alle 16.10)

La giustizia degli uomini

L’Aja, 3 lug. – Il Tribunale penale internazionale (Tpi) per l’ex Jugoslavia ha assolto Naser Oric, ex guardia del corpo dell’allora presidente serbo Slobodan Milosevic che, tra il 1992 e il 1993, era comandante delle forze bosniache musulmane nell’enclave di Srebrenica, accusate del saccheggio di cinquanta villaggi serbi, che provocarono la fuga di migliaia di sfollati serbo-bosniaci.

In primo grado, Oric era stato condannato a due anni.

(via Adnkronos)