Altro giro, altra intervista: KippleBlog

lmPeriodo fitto d’interviste, questo: chissà poi cos’avrà da dire, “il Milani”, di così tanto importante…

Oggi ne è apparsa un’altra, di quelle “fatte bene”, realizzata da Roberto Bommarito per KippleBlog, il blog di Kipple Officina Libraria: si parla, oltre che del solito Demone di carta, di editoria, steccati da abbattere e così  via.

Se vi va, potete leggerla a questo link:

https://kippleblog.wordpress.com/2017/05/30/il-demone-di-carta-la-letteratura-di-genere-in-italia-e-il-futuro-intervista-a-luigi-milani/

Annunci

Il demone di carta: l’intervista

IMG_0659 reduced

È uscito oggi in eBook, nella collana eTales di Edizioni Graphe.it, il racconto Il demone di carta. Per l’occasione il blog magazine Graphomania ha pensato bene (o male, a seconda del gradimento…) di intervistare l’autore, ossia il sottoscritto.

Ne ho approfittato per parlare, oltre che del testo in questione, di editoria in generale, di eBook e altre amenità inerenti.

Il link all’intervista:

http://blog.graphe.it/2017/05/26/il-demone-di-carta-luigi-milani-intervista

banner demone carta

H.P.L.

646053cbb4368220c0cf43ccae95c6b6

H.P. Lovecraft, © Dino Battaglia

Ricorre oggi l’anniversario della scomparsa, avvenuta il 15 marzo 1937, del Solitario di Providence, il grande Howard Phillips Lovecraft

La portata innovativa della sua opera e l’influenza che l’autore ha esercitato e continua a esercitare su intere generazioni di scrittori, registi e musicisti sono argomenti ben noti ai tanti estimatori di HPL.

Eppure vale la pena di leggere l’appassionato ritratto di Lovecraft apparso oggi su Graphomania: c’è ancora così tanto da apprendere dalla lezione di questo autore  – ma anche poeta, critico letterario e saggista – dall’immaginazione sconfinata e dalla tecnica narrativa unica!

Per approfondire:

http://blog.graphe.it/2017/03/15/hp-lovecraft-vita-opere

Morte a 666 giri

morte-666

Con riferimento alla spettacolare proposta editoriale di Dunwich Edizioni, casa editrice piccola per dimensioni ma non per qualità, voglio segnalare una collana in particolare, Morte a 666 giri.

I titoli che ne fanno parte hanno tutti a che fare con un argomento a mio avviso particolarmente attraente, e che non a caso ho spesso frequentato nel corso degli anni: musica e horror. Con quali risultati lo lascio giudicare dagli amici lettori, come sempre…

A seguire trovate l’elenco delle opere (e perdonatemi la parziale autoreferenzialità, visto che nella lista figurano 2 miei testi):

Nero Press a Stranimondi 2016!

unnamed

Nero Press Edizioni torna a Stranimondi, il festival del libro fantastico di Milano. Se ti piace la fantascienza, il fantasy, l’horror e il weird, non puoi mancare! Soprattutto se apprezzi i libri “strani” e “neri” pubblicati da N.P.E. Il 15 e il 16 ottobre saranno due giorni di STRANI LIBRI e STRANI INCONTRI con ospiti di punta della letteratura mondiale. Al nostro stand, il C2, troverai anche le ultime uscite: I RACCONTI DEL SANGUE E DELL’ACQUA di Daniele Picciuti, ed EZEKIEL KING (Volume 1) – LA NATURA DELLA BESTIA, di Bernie Gonzalez.

Domenica 16, dalle ore 12:30, verrà presentato SOLO IL MARE INTORNO, di Danilo AronaAngelo Marenzana Luigi Milani. Gli autori raccontano tre storie horror ambientate su isole avvolte dal mistero, bagnate da un mare di sangue. Saranno presenti Danilo Arona e Angelo Marenzana

Alcuni incontri e dibattiti sono a pagamento, ma questa presentazione è gratuita, così come l’ingresso alla fiera. Non avete scuse per non passare allo stand, anche solo per un saluto! Troverete Alberto Cattaneo e Simona Focetola, e alcuni autori come i già confermati Matteo Bertone e Alberto BüchiSegui l’evento facebook!

La UESM Casa dei Giochi (Via Sant’Uguzzone, 8 – Milano) può essere facilmente raggiunta con la Metro rossa (linea 1) fermata Villa San Giovanni, o col l’autobus 81 e 51.

Appuntamento dunque a STRANIMONDI: STRANI LIBRI e STRANI INCONTRI, a Milano il 15 e 16 ottobre 2016.

Solo il mare intorno recensito da Giuseppe Iannozzi

iannozzi-giuseppe-beppe

Giuseppe Iannozzi

Col consueto acume introspettivo, alla ricerca certosina di connessioni, rimandi e suggestioni affioranti dalle onde in tempesta – pardon, dalle pagine, non meno tempestose – di un libro scritto da un affiatato trio di scrittori, Giuseppe Iannozzi (giornalista, critico letterario, scrittore e poeta raffinato, ma soprattutto, come amo definirlo io, vulcanico agitatore culturale) ha recensito Solo il mare intorno.

E nel farlo ha evocato nomi illustri, di quelli che fanno impallidire, da P. K. Dick H.P. Lovecraft: speriamo che non se ne abbiano a male i tanti estimatori di questi due giganti della letteratura, al cui cospetto m’inchino, preso da irrefrenabile metus reverentialis.

Agli autori di Solo il mare intorno, ormai spiaggiati, non rimane che ringraziare, in preda a profonda commozione (cerebrale, secondo qualcuno…).

Solo il mare intorno cover