Quale futuro per la Serbia?

Geopolitica.info intervista Jasmina Tesanovic, giornalista e scrittrice (e molte altre cose ancora…) serba. Un frammento: Riuscirà la Serbia a ricostruirsi finalmente un’immagine rispettabile, dopo anni di buio internazionale, dovuto a personaggi quali Milosevic o, risalendo indietro nel tempo, lo stesso Tito? «Credo che sia sulla via buona, anche se è facile che venga distratta da … More Quale futuro per la Serbia?

Avere per vicino Dragan Dabic, anzi Karadzic

Ricordate la vicenda paradossale dell’ex leader serbo-bosniaco Radovan Karadžić, nascosto “alla luce del sole” nella stessa Belgrado sotto mentite spoglie, con l’identità del medico “New Age” Dragan Dabic? Ebbene, c’è chi l’ha avuto, suo malgrado, per vicino, come mi ha raccontato Jasmina Tesanovic, protagonista dell’incredibile vicenda, in questa intervista, realizzata per PeaceLink.

Intervista a Richard Gere: i giornalisti erano già sulle tracce di Karadzic

A volte la realtà supera la fantasia. Poche settimane fa è stato distribuito nel nostro Paese il film «The Hunting Party», diretto da Richard Shepard, nel quale un reporter televisivo, Simon Hunt, interpretato da un efficacissimo Richard Gere, dava la caccia a Sarajevo alla «Volpe», ossia Radovan Karadzic, il criminale di guerra più ricercato in … More Intervista a Richard Gere: i giornalisti erano già sulle tracce di Karadzic

Karadzic arrestato

L’ex leader dei serbo-bosniaci, Radovan Karadzic, è stato arrestato ieri sera, dopo una latitanza protrattasi per tredici anni. Karadzic è ritenuto responsabile di genocidio per l’assedio di Sarajevo, durato 43 mesi e costato la vita a 12.000 persone, e per la strage di Srebrenica del 1995, che ha portato al massacro di circa 8.000 musulmani. … More Karadzic arrestato

Stojan Župljanin arrestato

Il latitante, ricercato dal Tribunale Internazionale per i Crimini nella ex-Jugoslavia (Tpi) per crimini di guerra nell’ex Jugoslavia, è stato arrestato l’11 giugno nei pressi di Belgrado. Scendono dunque a tre i ricercati dal Tribunale Internazionale per i Crimini nella ex-Jugoslavia (Tpi) de L’Aia ancora in libertà: Ratko Mladić, Radovan Karadžić, Goran Hadžić.