Karadzic arrestato

L’ex leader dei serbo-bosniaci, Radovan Karadzic, è stato arrestato ieri sera, dopo una latitanza protrattasi per tredici anni.

Karadzic è ritenuto responsabile di genocidio per l’assedio di Sarajevo, durato 43 mesi e costato la vita a 12.000 persone, e per la strage di Srebrenica del 1995, che ha portato al massacro di circa 8.000 musulmani.

Pare lavorasse a Belgrado sotto falsa identità, irriconoscibile nell’aspetto, come medico. Paradossi della storia.

In occasione dell’arresto di Radovam Karadzic, Crimeblog dedica oggi un interessante articolo a Jasmina Tesanovic e al suo ultimo libro, “Processo agli Scorpioni”, dedicato proprio ai terribili fatti di Srebrenica.

(post modificato il 22-07-08 alle 16.10)

Stojan Župljanin arrestato

Il latitante, ricercato dal Tribunale Internazionale per i Crimini nella ex-Jugoslavia (Tpi) per crimini di guerra nell’ex Jugoslavia, è stato arrestato l’11 giugno nei pressi di Belgrado. Scendono dunque a tre i ricercati dal Tribunale Internazionale per i Crimini nella ex-Jugoslavia (Tpi) de L’Aia ancora in libertà: Ratko Mladić, Radovan Karadžić, Goran Hadžić.